--> -->
Art.21 della Costituzione italiana: "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione."
CPA
Home Le Opinioni
Schiaffo diretto all'ipocrisia dell'Occidente PDF Stampa E-mail
le nostre opinioni
Scritto da Comunità Politica di Avanguardia   
Mercoledì 30 Novembre 2011

Da anni l'Iran subisce le provocazioni dell'oligarchia anglo-sionista dirette a sedare ogni pulsione di autodeterminazione dei Popoli arabi ed islamici alle politiche neocolonialistiche e repressive dell'Occidente demoplutocratico e dell'entità sionista.

Da anni l'oligopolio anglo-ebraico mina e destabilizza attraverso omicidi mirati ed atti terroristici la sovranità popolare e nazionale della Repubblica Islamica, col silente e vile appoggio dell'Europa dei mercanti e dei mercati.

Oggi si grida allo scandalo poichè gli studenti islamici iraniani restituiscono pan per focaccia assaltando una sede diplomatica britannica a Teheran. Si tratta della già conosciuta, solita e vile ipocrisia occidentale che nel frattempo nasconde ai popoli del mondo i piani per una nuova guerra di aggressione  avanzata da parte di israele e della nato contro l'Iran. Attraverso il pretesto dell'energia nucleare, che lo Stato sciita legittimamente vuol adoperare per usi civili e domestici, l'oligarchia mondialista cerca di chiudere il cerchio verso l'accaparramento  totale delle risorse energetiche dell'area. Le multinazionali globali non arrestano la loro folle corsa al profitto neanche dinnanzi all'idea d'un olocausto termonucleare; il mondo intero dovrà inginocchiarsi ai loro voleri e ridursi alla precarietà ed alla povertà generalizzata così come sta accadendo all'Italia ed all'Europa.

 
Precisazioni necessarie PDF Stampa E-mail

Dal n° 311 - Dicembre 2011

Mensile
Scritto da Mario MARLETTA   
Giovedì 17 Novembre 2011

Dalla pubblicazione degli atti processuali a carico di Militanti della Comunità Politica di Avanguardia, sul numero 310 –novembre 2011- della rivista omonima, si evincono le seguenti motivazioni di condanna: “...punibilità «di chi propaganda idee fondate sulla superiorità o sull’odio razziale o etnico»…punibilità di chi «istiga a commettere o commette atti di discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi»…punibilità di «chi, in qualsiasi modo, istiga a commettere o commette violenza o atti di provocazione alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi».

Premesso che a spingerci a scrivere queste brevi note non è l’istinto di solidarietà, poiché I Camerati imputati di questo dibattimento non hanno certamente bisogno della nostra difesa, la natura capziosa, (cioè, nell’etimo: cavillosamente insidiosa), diremmo anche: propagandistico-strumentale di queste motivazioni, è dimostrata da quanto segue:

se i Militanti della Comunità Politica di Avanguardia hanno intrapreso l’agone politico è, anzi tutto in ragione della SALVAGUARDIA DELL'IDEA, dell'onore della propria Patria attualmente prostrata sotto tutti i punti di vista, della incolumità delle proprie famiglie, della propria libertà interiore; cioè in nome di quel SENSO DI APPARTENENZA che spinge gli stessi Ebrei a compattarsi contro il resto del Mondo, da migliaia di anni. La storia illustra esemplarmente questo vincolo di solidarietà ebraico come un reticolo avvolgente l’intero pianeta. Che questo istinto abbia trasformato il denaro -dall’originaria funzione di MEZZO per le transazioni economiche- in FINE (processo di “finanziarizzazione” dell’economia), oggi più che mai, appare come fatto da attribuire al CAPOVOLGIMENTO a cui è stata sottoposta la mentalità umana in senso generale. La stessa Chiesa Cattolica, nei secoli, ha tralignato fino allo stato attuale (cioè di mera connivenza e subalternità al Giudaismo internazionale), la stessa Chiesa Cattolica (oramai sedicente tale) ha assimilato in sé una mentalità che fino a pochi secoli fa le era non semplicemente estranea, ma antitetica! san Giovanni Crisostomo, san Tommaso d’Aquino, san Francesco d’Assisi, san Carlo Borromeo sono stati nemici giurati non solo del prestito a interesse, ma del concetto di denaro in sé. E, tuttavia, chi presta 10 deve riavere indietro 10: se il "beneficiario" del prestito deve restituire 10,0000001, è già vittima dell’interesse (cioè del principio stesso dell'usura): ciò significa che è soggetto a una categoria umana che PRODUCE DENARO DAL DENARO E DAI SUOI SPOSTAMENTI NELLO SPAZIO E NEL TEMPO!

Che il mondo contemporaneo, plasmato da un istinto inconfutabilmente CAPITALISTICO (provate a contraddirci!), vittima di propagandate “crisi economiche”, di "recessioni" (di fatto funzionali al ciclo di rapina globale), rappresenti la visione del mondo di una PARTICOLARE CATEGORIA ANTROPOLOGICA, cioè sia il prodotto di una mentalità portatrice ancestrale di siffatto istinto, come comprovato nel Vecchio Testamento, in particolare: nel Deuteronomio, ultimo Libro del Pentateuco e, sopra tutto, nel Talmud, è filologicamente inconfutabile! Due guerre mondiali "vinte" e una sequela di aggressioni altrettanto fruttuose per la Gran Bretagna e gli Stati uniti d'America hanno portato un qualche beneficio ai rispettivi popoli, o, piuttosto, hanno solo arricchito a dismisura certe élites occulte? Non è, questo, un segno palese che induce a pensare alle "democrazie", cioè alle mangiatoie partitico-parlamentari come a semplici MASCHERE celanti gli AUTENTICI DOMINATORI DEL MONDO?

Si dice che chiunque parli di COSPIRAZIONE EBRAICA MONDIALE appartiene al novero dei mentecatti (mentis captivi), cioè di coloro i quali intuiscono una realtà “esistente” solo nella loro mente. Eppure, a un esame superficiale: quale mentalità ha dilagato (sommergendo puntualmente le altre) in tutto l’Occidente? Come confutare il modo in cui il Cristianesimo, nel corso degli ultimi cinque secoli, specie in àmbito anglosassone (in massima misura oltreoceano), abbia assunto una così marcata fisionomia giudaica? Non è stata, la venuta del Cristo sulla Terra, foriera di un Patto che "oltrepassa" il Vecchio Testamento, cioè la vecchia alleanza stipulata tra Dio e il sì detto “popolo eletto”? Perché il penultimo “pontefice romano” si baloccava sì tanto nel chiamare gli Ebrei “fratelli maggiori”, quando è universalmente noto che a condannare il Cristo sia stato il Sinedrio giudaico? Perché si è fatto di Cristo Nazareno (cioè del Galileo) un Ebreo, quando è risaputo che “GALILEA”, nell’etimo originario, significa “TERRA DEI GENTILI”, cioè "TERRA DEI PAGANI" considerati nemici giurati del Giudaismo biblico? Ma, sopra tutto: che fine hanno fatto gli antichi Culti indoeuropei? Chi parla -come di religioni vive- del Culto druidico o degli antichi Culti germanici?.. Perché, pur essendo il concetto di "UNITA'" peculiarità inconfutabile del VEDANTA (cioè della INTEMPORALE TRADIZIONE UNICA) nel sentire (o nello strasentire?) comune del termine “MONOTEISMO” si fa un sinonimo di GIUDAISMO? Non sono, tutti questi, sintomi di un predominio impalpabile, ineffabile, che sembra propagarsi da per tutto (specialmente in Occidente)? Perché, persino la cosmologia (che scienza fisica non potrebbe, né dovrebbe mai essere), ha assunto fattezze così palesemente materialistiche, "realiste", "positive", "empiriche"? E’ vero, o no? che nel Nuovo Testamento aleggi un'atmosfera di spiritualità pressoché sconosciuta nel canone veterotestamentario tutto materia e sensualità (Esther e Assuero, Giuditta e Oloferne, Betsabea e David…)?

E’ reato affermare che la visione del mondo giudaica si oppone a quella romano-prisca e a quella germanica? Perché, dunque, non processare, oltre a Fonte, Lattanzio, Dalla Torre, Mosca… anche Cicerone, Orazio, Giovenale, Svetonio, Quintiliano, Tito Flavio Vespasiano, Giuliano Augusto?.. Perché non trascinare sul banco degli imputati anche Lutero, Goethe, Schopenhauer, Richard e Cosima Wagner, Nietzsche, Dinter e Chamberlain?... (Goebbels e Rahn, certamente!) Perché non processare per “istigazione all’odio razziale” gli stessi Evangelisti e, perché no? Cristo stesso, magari ri-crocifiggendolo?..

Ora, anche un bambino comprende che le accuse lanciate contro i Militanti della Comunità Politica di Avanguardia potrebbero essere ritorte (cioè diametralmente opposte, ovvero: ruotate con angolo di 180° sul fronte di combattimento) contro l’elemento ebraico stesso, onnipresente nel Mondo, in particolare nei territori della Palestina Storica: DISCRIMINAZIONE, VIOLENZA, SENSO DI SUPERIORITA’, PROVOCAZIONE, ODIO RAZZIALE, proprio in questo torno d'anni, rappresentano i cavalli di battaglia della colonizzazione ebraica di Gerusalemme est (colonizzazione compiuta contro il Popolo palestinese, Comunità legittima detentrice del diritto di essere chiamato INDIGENA e/o AUTOCTONA), con il compiacente avallo (nella migliore delle ipotesi: col silenzio omertoso) della sì detta COMUNITA’ INTERNZIONALE rappresentata da insensati acronimi (come ONU, NATO, UE…) che comunque sembrano agire (nello scegliere i nemici, nel provocare il casus belli…) sempre e solo nell’interesse di una sola categoria umana (?)

Ragioni di spazio ci impediscono un adeguato approfondimento, anche se lo vorremmo tanto. Ci congediamo da Voi, signori Giudici, Pubblici Ministeri e Avvocati del Foro di Trapani, dicendoVi: per una volta nella vita avete incontrato Uomini davvero disinteressati che, solo per amor di Giustizia, Vi hanno accompagnato, tenendoVi la mano, come si fa coi bambini nei luoghi sovraffollati (là dove si cela sempre l’insidia). Se siete davvero Spiriti Liberi, traetene –Voi- le conclusioni ultime.

 
Dopo i nani gli gnomi. Siamo in buone mani... PDF Stampa E-mail
le nostre opinioni
Scritto da Graziano DALLA TORRE   
Mercoledì 16 Novembre 2011

Ah, i bei tempi durante i quali i colpi di stato si facevano con le autoblindo, i carri armati, il vecchio presidente costretto a suicidarsi sparandosi un virile colpo di pistola al cuore per 'salvare l'onore'... Adesso, per liberarsi di una accozzaglia di politicanti inetti tra i peggiori degli ultimi tempi (e dei tempi ultimi...) - anche se è impresa assai improba stilare una classifica del peggio - i 'superiori sconosciuti' di Bruxelles, Strasburgo, Londra e New York (e comunque, per i nostalgici di un certo antiamericanismo, New York non equivale a Washington...) hanno 'finalmente' deciso di agire mandando... a Panama il nano di Arcore e la sua corte di uomini ( e donne ) di mondo. Con la partecipazione straordinaria del 'nostro' giovane ed energico presidente della repubblic(hett)a, degno epigono degli eroici uomini di acciaio di Stalingrado (o forse soltanto Via Stalingrado, in quel di Bologna?), gli gnomi dell'alta finanza ( che, come un tempo la mafia, notoriamente non esistono...) e delle banche (che invece ci pare di vederne qualcuna lungo le strade...) hanno scritto la musica e la coreografia per sistemare, in tutti i sensi, i conti dell'italietta. Finalmente gente con i coglioni! Finalmente gente competente, che non si farà intimorire perché più avvezza ad intimorire essa stessa o perché, visto chi gli sta dietro, non è consigliabile attardarsi a disturbare i conducenti... E così, tanto per non dimenticare le 'radici cristiane' del 'nostro' grande paese (Bersani dixit) oltre agli esponenti 'laici' dell'establishment  bancario e finanziario, tra i neoministri abbiamo anche una discreta aliquota di devoti cattolici, forse più devoti all'Opus Dei che a N.S.G.C. crocifisso, si sa, dai perfidi Romani (antichi). Una unica nota stonata: il ministro della Giustizia. Non tanto perché è il solito avvocato (chi li ammazza, a quelli...); non solo perché oltre ad essere avvocato è pure napoletana (idem...); ma perché ci è parso di notare, durante il giuramento, che è priva del braccio (destro?). Una volta, anche solo per fare un concorso comunale, ti chiedevano il certificato di 'sana e robusta costituzione fisica'... Questa è senza un braccio e fa il ministro... La solita casta! Siamo... in buone mani!

 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 3
Nessun evento
eurasiaG.jpg
CelticaCPA