--> -->
Art.21 della Costituzione italiana: "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione."
CPA
Home Le Opinioni
«Israele globale»: a un passo dal trionfo; a un passo dalla catastrofe PDF Stampa E-mail

Dal n° 368 - Maggio - giugno 2017

Mensile
Scritto da Mario MARLETTA   
Giovedì 01 Giugno 2017

Tutto si compie: la frammentazione della ummah, il rimodellamento del Vicino Oriente e del Nord Africa; l’annichilimento delle ultime repubbliche sociali e nazionali – l’irachena e la libica -; la balcanizzazione della repubblica di Siria, del cui sangue si stanno abbeverando “amici” e nemici; le nuove armi dislocate nell’Arabia occupata [probabilmente anche di tipo nucleare], per l’esclusivo interesse della dittatura sionista, stato d’occupazione della Terra Santa, centro propulsore della metastasi planetaria definita «mondialismo» e/o «globalizzazione». Sol per ciò che riguarda la distruzione della Siria: in un’orgia di depistaggi, in un sabba di bugie strillate su tutti gli schermi televisivi, quasi nessuno riesce più a orientarsi e a comprendere chi sia schierato contro chi; quali siano i fronti, quali gli amici e quali i nemici; eppure, se solo ci si soffermasse a riflettere, se solo si possedesse un po’ di memoria storica; se si avesse la capacità di ordinare e sintetizzare gli eventi succedutisi negli ultimi anni, la verità – una e innegabile! – apparirebbe in tutto il suo fulgore.

Leggi tutto...
 
L'Ungheria di Viktor Orban rifiuta asilo politico all'avvocato Horst Mahler, 81 anni, mutilato, diabetico PDF Stampa E-mail
le nostre opinioni
Scritto da Comunità Politica di Avanguardia   
Domenica 21 Maggio 2017

L'avvocato Horst Mahler, 81 anni, è uno dei più noti dissidenti nella Bundesrepublik, e pertanto tra i più odiati dall'èlite della BRD, che non ha lesinato le condanne a suo carico, sia per Volksverhetzung, incitazione del popolo all'odio (cosa contraria alla verità, in quanto gli olorevisionisti, sulla base dei documenti dell'epoca, portano buone notizie: non è esistito nel Terzo Reich un programma di eliminazione della popolazione ebraica); che per “negazione dell'Olocausto” (definizione inventata dai Giudici del Pensiero, in realtà i revisionisti non negano ma affermano, per esempio, che non vi sono state camere a gas omicide nei campi di concentramento tedeschi), culminate in un totale di 12 anni di carcere.

Una delle molte iniziative che hanno particolarmente irritato i giudici atlanticamente corretti della BRD, è la partecipazione di Mahler alla fondazione, nel 2003, del Verein zur Rehabilitierung der wegen Bestreitens des Holocaust Verfolgten/VRBHV, Associazione per la riabilitazione dei perseguitati per aver contestato la narrativa olocaustica. Mahler ne diede notizia con una lettera aperta nella quale dichiarò che l'obiettivo del gruppo era di “eliminare lo stato di isolamento dei perseguitati, di garantire la necessaria pubblica conoscenza della loro lotta per la giustizia, e per provvedere ai mezzi finanziari per vincere le battaglie giudiziarie”. A seguito della sua fiera presa di posizione, nel 2004 venne messo sotto accusa per Volksverhetzung.

Leggi tutto...
 
Libertà=paura PDF Stampa E-mail

Dal n° 368 - Maggio - giugno 2017

Mensile
Scritto da Alessandro ROSSI   
Lunedì 01 Maggio 2017

Per piegare la volontà di un popolo e ridurlo in schiavitù colpisci i suoi figli, perché è tramite loro che la memoria e la volontà di esso si tramandano.Questo è uno dei dettami che il giudeo ha seguito per secoli per ottenere i suoi fini.

La storia è piena di atrocità perpetrate a danno delle popolazioni civili, tra le quali ovviamente sono i bambini la parte più vulnerabile. Un genitore farebbe di tutto per evitare sofferenze di qualunque genere alla propria prole, è un istinto primordiale che ci accomuna agli animali, ma noi ovviamente siamo uomini non bestie e ci riteniamo superiori a tutto, occupiamo il vertice della piramide e della catena alimentare, così almeno vanno blaterando gli scienziati illuministi. Siamo talmente superiori che siamo riusciti addirittura, pensate un po’ che capolavoro magistrale hanno operato il grande architetto e i suoi lacchè, a rinunciare a quegli istinti, quelle intuizioni, quello spirito che in epoche passate avevano caratterizzato il legame simbiotico e sacro tra l'essere umano e l'ambiente in cui viveva.

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 3
Nessun evento
camerati_addio.jpg
CelticaCPA