--> -->
Art.21 della Costituzione italiana: "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione."
CPA
Home Le Opinioni nostre Oltre il dollaro e l'euro
Oltre il dollaro e l'euro PDF Stampa E-mail
Scritto da La Comunità Politica di Avanguardia   
Lunedì 07 Giugno 2010

“Tangentopoli”, in quanto operazione di annientamento di una classe politica (corrotta sì, ma mai come l'attuale poltiglia iperliberista) che si era opposta al piano per il saccheggio del pubblico risparmio e delle partecipazioni statali, ha preparato il terreno alle scorrerie della grande usura internazionale, alla “moneta unica”, alle privatizzazioni selvagge, alla delocalizzazione della manodopera, all'istituzionalizzazione definitiva della disoccupazione su ampia scala. L'attuale crisi economico-finanziaria non è una punizione divina, ma fa parte di un piano d'attacco che le centrali della grande usura globale stanno sferrando contro l'Europa militarmente occupata: la repubblica ellenica è stata il primo obiettivo di questo attacco.

Quel che la propaganda mediatica definisce “crisi greca”, in realtà, non ha nulla a che fare con la Grecia.

Mentre l'attenzione del teleutente viene dirottata su ogni specie di vanità e di corruzione dei costumi, la “dollarizzazione” dell'euro prosegue senza interruzione.

L'Ungheria segue la Grecia; Cameron “prevede” il collasso economico-finanziario inglese; la Merkel annuncia tagli senza precedenti nel residuale stato sociale tedesco e prepara una colossale “manovra” da 50 miliardi; Napolitano invita gli italiani a sopportare ulteriori sacrifici (come se quelli finora subiti dalla gente non fossero sufficienti a imputarlo di alto tradimento e ad appenderlo a un palo); Zapatero, mostrando ancora una volta la contiguità destra-sinistra del teatrino politicante al servizio della grande usura, prepara uno “scudo fiscale” per far rientrare i capitali dall'estero.

La “dollarizzazione dell'euro” -che sarà portata a termine mediante il “piano europeo di ricapitalizzazione”, per l'ammontare di 750 miliardi di euro-, ha per obiettivo la creazione di un blocco economico monetario euroamericano; questo moloch tentacolare scaricherà sui già precari budgets nazionali europei l'enorme debito che gli Stati Uniti d'America hanno creato e accrescerà ulteriormente l'asservimento politico europeo al giudeo-sionismo guerrafondaio e assassino.

 
Nessun evento
degrelle_1.jpg
CelticaCPA