--> -->
Art.21 della Costituzione italiana: "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione."
CPA
Home La Comunità comunicati CON LA SIRIA SOVRANA !!
CON LA SIRIA SOVRANA !!
Venerdì 30 Agosto 2013

Ci risiamo, ecco la solita farsa delle armi chimiche, questa volta le “forze del male”con a capo l’America, puntano il dito contro il governo siriano, colpevole di essere uno Stato sovrano, colpevole di non soggiogare alla grande usura giudaica. L’internazionale ebraica sta riuscendo nel suo intento ad uccidere democraticamente i loro nemici, per ultimi ricordiamo Saddam Hussein e Mu’ammar Gheddafi, la loro lista nera non ancora è conclusa. Dopo due anni e mezzo di lotta, il governo di Assad ed il suo esercito non cede e continua a combattere con dignità, coraggio, intelligenza tattica e strategica, contro il terrorismo sionista e salafita.

I mass-media asserviti, tornano come di consueto a diffamare e falsificare la verità. Tanto ben sappiamo che le masse occidentali sono completamente controllate nel pensiero e nel comportamento da tutti i mass media mondialisti, in primis la cosiddetta rete telematica. Considerando che il giochetto sistemico di internet non serve a nient’altro se non a globalizzare “forzatamente” tutti i popoli della terra, dobbiamo affermare che le masse arabo-islamiche attaccate dal grande satana americano, si trovano involontariamente e più o meno consapevolmente in una guerra mondiale dalla portata epocale. Pur continuando nella legittima difesa del nostro operato politico-culturale, in un Paese ormai devastato dai parassiti scribacchini a servizio dell’oligarchia plutocratica, che impone cosa scrivere ai vari giornalisti della colonia Italia, è inutile lanciare appelli alle popolazioni della porcilaia consumista occidentale, in quanto le nostre posizioni non verranno mai comprese, da chi ormai è completamente plasmato ad immagine e somiglianza dell’uomo scimmia globalizzato, voluto dalle centrali sovversive.

Il governo legittimo di Assad, nella sua forma statuale, popolare, nazionale e socialista, caratteristica del partito Ba’th, dovrebbe essere difeso nella vecchia Europa da coloro che sostengono e si rifanno alle idee nazional-rivoluzionarie. Registriamo in tutta l’operazione d’inquinamento dell’ambiente nazional-popolare, una connotazione peculiare ed inconsistente di quella che dovrebbe essere lo specchio speculare della concezione organicista da parte dei popoli arabo-musulmani,che riattualizzano la concezione dello Stato inerente la nostra visione del mondo. Considerando che nessun apporto concreto si possa dare a questi popoli autentici, sotto attacco mondialista, è nostro dovere “alzare” la bandiera della Tradizione in nome di un’alleanza che ben pochi possono comprendere: l’alleanza con l’islam tradizionale e rivoluzionario degli ultimi popoli liberi del pianeta. Ora tocca a Paesi come l’Iran, la Russia, ecc. decidere come difendersi da un’aggressione violenta da parte di paesi ipocriti e corrotti, che in nome di presunte false libertà civili, di improbabili democrazie liberali da imporre in nome di una falsa coscienza collettiva, di presunti diritti dell’individuo, attaccano spudoratamente e senza vergogna Popoli pacifici, inventando di volta in volta scuse per invadere terre ancora “vergini”. Siamo sicuri che ormai il cerchio si sta chiudendo e se anche la partita finale tra le forze della sovversione e quelle della Tradizione, può avere sbocchi imprevedibili, siamo consci che qui, in Occidente dall’”estrema destra” italiana e non solo, non si potrà ottenere mai nulla di buono, in quanto il risultato finora conseguito è stato insoddisfacente. 30 anni di Avanguardia sono serviti a testimoniare quanto detto, i giochi ormai sono fatti e la verità storica e politica denunciata dalla Comunità Politica di Avanguardia non interessa a nessuno. Quei pochi elementi validi che si sono trovati ad imbattersi in un ambiente sterile dal punto di vista rivoluzionario, si sono ritrovati con un pugno di mosche in mano. Nessuna paura, in questo bel paese castrato, sappiamo non succederà mai nessuna rivoluzione, non ci saranno mai rivolte consapevoli, pilotate da autentici capi-popolo. Non vi preoccupate, la partita si chiuderà definitivamente in Medio Oriente e quello a cui stiamo assistendo è il martirio degli ultimi Popoli liberi.

La Repubblica Islamica dell’Iran, nonostante ingerenze da parte statunitense ed il probabile controllo sulla popolazione civile da parte di agenti infiltrati, si assumerà la responsabilità morale, spirituale, politica, militare, di concludere la partita con il nostro nemico di sempre: l’ebraismo internazionale.

Onore e gloria ai martiri ammazzati dall’imperialismo giudaico-statunitense!

 

 
Nessun evento
degrelle_1.jpg
CPA_wb_210x188 (6K) Comunità Politica di Avanguardia
CelticaCPA