--> -->
Art.21 della Costituzione italiana: "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione."
CPA
Home Le Opinioni nostre ARISTOCRAZIA DELLO SPIRITO
ARISTOCRAZIA DELLO SPIRITO PDF Stampa E-mail
Scritto da Comunità Politica di AVANGUARDIA   
Mercoledì 20 Febbraio 2013

Nei giorni scorsi, l’imam Alì Khamenei, filosofo gnostico e capo spirituale della nazione iraniana, è intervenuto sul sì detto “problema nucleare iraniano”.

Smascherando, punto su punto, la malafede ebraico-statunitense, di un nemico che si esprime sempre con doppiezza, che parla di “diritti umani” mentre esporta sofferenze e morte sotto tutti i cieli, egli ha ribadito ancora una volta l’assoluta compattezza del popolo iraniano, comunque vincitore di fronte alle solite minacce giudaiche.

“Se avessimo voluto costruire l’arma atomica” - egli ha dichiarato- “l’avremmo già fatto da anni, e nessuno, nemmeno gli Stati Uniti d’America, avrebbe potuto impedircelo”.

L’Imam Khamenei, capo spirituale di una potenza mondiale che non si fa intimidire da nessuno, ha definito “ridicole” le proposte di “dialogo” occidentali, sottolinenando che non è possibile dialogare con dei bugiardi cronici, i quali, disponendo di mezzi di comunicazione totalmente asserviti alla menzogna giudaica, manipolerebbero qualunque risposta fornita dagli interlocutori iraniani.

In tutto il popolo iraniano è ancora ben vivo il ricordo delle pretestuose argomentazioni per mezzo delle quali si preparò il terreno all'invasione della repubblica irachena. A distanza di 11 anni, quegli stessi cospiratori vorrebbero attirare nella stessa trappola la dirigenza politica della repubblica islamica: fatica sprecata! La Repubblica Islamica dell'Iran, nel 34° anniversario della rivoluzione, si erge -invincibile- quale baluardo di giustizia e di civiltà, di bellezza e di arte contro la barbarie usuraia, guerrafondaia, avvelenatrice a conduzione giudeo-plutocratica.

HEIL KHAMENEI! HEIL IRAN!

Foto: NEI GIORNI SCORSI, L’IMAM ALI’ KHAMENEI, FILOSOFO GNOSTICO E CAPO SPIRITUALE DELLA NAZIONE IRANIANA, E’ INTERVENUTO SUL SI’ DETTO “PROBLEMA NUCLEARE IRANIANO”.  SMASCHERANDO, PUNTO SU PUNTO, LA MALAFEDE EBRAICO-STATUNITENSE, DI UN NEMICO CHE SI ESPRIME SEMPRE CON DOPPIEZZA, CHE PARLA DI “DIRITTI UMANI” MENTRE ESPORTA SOFFERENZE E MORTE SOTTO TUTTI I CIELI, EGLI HA RIBADITO ANCORA UNA VOLTA L’ASSOLUTA COMPATTEZZA DEL POPOLO IRANIANO DI FRONTE ALLE MINACCE GIUDAICHE.   “SE AVESSIMO VOLUTO COSTRUIRE L’ARMA ATOMICA”, EGLI HA DICHIARATO, “L’AVREMMO GIA’ FATTO DA ANNI, E NESSUNO, NEMMENO GLI STATI UNITI D’AMERICA, AVREBBE POTUTO IMPEDIRCELO”.  L’IMAM KHAMENEI, CAPO SPIRITUALE DI UNA POTENZA MONDIALE CHE NON SI FA INTIMIDIRE DA NESSUNO, HA DEFINITO “RIDICOLE” LE PROPOSTE DI “DIALOGO” OCCIDENTALI, SOTTOLINENANDO CHE NON E’ POSSIBILE DIALOGARE CON DEI BUGIARDI CRONICI, I QUALI, DISPONENDO DI MEZZI DI COMUNICAZIONE TOTALMENTE ASSERVITI ALLA MENZOGNA GIUDAICA, MANIPOLEREBBERO QUALUNQUE RISPOSTA DATA DAGLI IRANIANI.  LA REPUBBLICA ISLAMICA DELL'IRAN, NEL 34° ANNIVERSARIO DELLA RIVOLUZIONE, SI ERGE -INVINCIBILE- QUALE BALUARDO DI GIUSTIZIA E DI CIVILTA', DI BELLEZZA E DI ARTE CONTRO LA BARBARIE USURAIA, GUERRAFONDAIA, AVVELENATRICE A CONDUZIONE GIUDEO-PLUTOCRATICA.  HEIL KHAMENEI! HEIL IRAN!  La Comunità Politica di Avanguardia.

 
Nessun evento
eurasiaG.jpg
CelticaCPA