--> -->
Art.21 della Costituzione italiana: "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione."
CPA
Home Le Opinioni nostre SOLI CONTRO TUTTI.
SOLI CONTRO TUTTI. PDF Stampa E-mail
Scritto da Comunità Politica di Avanguardia   
Venerdì 01 Febbraio 2013
“Se il mondo delle democrazie plutocratiche ha scatenato proprio contro la Germania nazionalsocialista la più selvaggia delle guerre e dichiara che il suo supremo scopo di guerra è la distruzione di questa Germania, ciò non è che una conferma di quanto sapevamo già: e cioè che il pensiero dell’unità nazionalsocialista ha reso il popolo tedesco particolarmente pericoloso anche agli occhi dei nostri avversari, perché lo rende invincibile. Al di sopra di tutte le classi sociali, professioni, religioni, e di tutti gli altri grovigli della vita, si innalza l’unità sociale degli uomini tedeschi senza riguardo alle condizioni e alle origini, consacrata nel sangue, forgiata da una vita millenaria, resa compatta dal comune destino sia nel successo che nella rovina. Il mondo desidera il nostro dissolvimento. La nostra risposta può soltanto essere il rinnovato giuramento di rimanere sempre uniti indissolubilmente. Il loro scopo è la scissione tedesca. La nostra fede, l’unità tedesca. La loro speranza è il successo degli interessi capitalistici, e la nostra volontà è la vittoria della comunità nazionalsocialista… In quasi quindici anni di lavoro faticoso, il nazionalsocialismo ha liberato il popolo tedesco dallo stato di tragica disperazione, con un lavoro senza precedenti nella storia ha ridato alla nazione una coscienza e ha scacciato i miserabili spiriti della capitolazione disfattista, ha creato le premesse politiche per il riarmo. Ciò nonostante, per molti anni io sono stato pronto a porgere al mondo la mano per una vera intesa. Ma il mondo ha respinto l’idea di una conciliazione dei popoli basata sulla parità di diritti di tutti”.

Adolf Hitler
 
Nessun evento
camerati_addio.jpg
CelticaCPA