--> -->
Art.21 della Costituzione italiana: "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione."
CPA
Home La Comunità comunicati comunicato stampa del 15-XII-2011
comunicato stampa del 15-XII-2011
Giovedì 15 Dicembre 2011

La Comunità Politica di Avanguardia condanna fermamente il folle episodio di criminalità verificatosi in Firenze lo scorso 13 dicembre,  episodio che ha visto vittime innocenti Uomini della comunità senegalese; Uomini sradicati dalla propria Terra, molto spesso a causa dalla rapace ingordigia dalle multinazionali Occidentali e da governi complici, e costretti ad emigrare in terre lontane al fine di racimolare una misera somma da mandare mensilmente in casa.

È bastato questo episodio deplorevole e, ripetiamo, folle per indirizzare all'estenuata motrice dell'antifascismo i media, solitamente pronti nella loro perversa logica a porre in parallelo razzismo e fascismo. Una caccia alle streghe, un tam-tam mediatico utile unicamente a depistare le masse dal reale problema esistente: la tirannia tecnocratica al potere che stringe ulteriormente i tentacoli sulla vita e sul futuro dei popoli. Tentacoli intrisi di sangue. Dall'Europa all'Afghanistan, alla Palestina, all'Africa. Per tornare all'episodio di Firenze, ha scritto bene lo scrittore autoctono Pietro Grossi "non è razzismo, è pazzia". Affermiamo inoltre che è una pura menzogna accostare la teoria positivistica ed ottocentesca dell' "antisemitismo" così come quella del razzismo al fascismo. A parte il fatto, più che rilevante, che il fenomeno immigratorio negli anni '30 era totalmente sconosciuto. L'autentico "neofascismo", se è giusto apporre oggi ancora questo termine, politicamente in sintonia con l'esperienza sociale e rivoluzionaria, antiplutocratica ed antimercantile del Fascismo europeo, combatte con consapevolezza i centri di potere dello sfruttamento neocapitalistico delle banche, delle borse e delle multinazionali globali. Del resto il Fascismo negli anni '30 del Novecento combattè, scardinò e disintegrò i centri di potere oligarchici, economici e finanziari dell'oligopolio mondiale che opprimevano l'Europa, anche grazie alla viltà delle democrazie liberali. E l'autentico "neofascismo", oggi, ponendosi al fianco dei diseredati e degli emarginati, degli oppressi e degli sfruttati del mondo, combatte ancora i centri di potere dello sfruttamento neocapitalistico che attraverso banche, "think-tank", mercati virtuali e finanza virtuale, istituzioni mondialiste lacerano ed insanguinano popoli e nazioni. Inoltre, l'unica tipologia di "razza" che conosciamo è quella del combattente proiettato nella battaglia contro il nuovo schiavismo imposto dalla colonizzazione mondialista e il neocolonialismo indirizzato dall'impero globale guerrafondaio di Stati Uniti, Nato ed israele, supportato dalle multinazionali dell'industria bellica. La "razza" alla quale siamo vicini è, dunque, quella dei Pasdaran e dei Basji iraniani; dei combattenti di Hamas e di Hezbollah; dei Vietcong, dei guerriglieri andini e dei bolivaristi, dei "black panther", così come - è nostro auspicio - dell'autentico 'neofascismo' europeo, movimenti ieri come oggi proiettati nella sacra e giusta, imprescindibile e doverosa, contrapposizione, senza sè e senza ma, allo sfruttamento liberalcapitalistico ed alle proprie strutture di comando. Strutture di dominio e di sofferenza contro l'uomo, intrise di sangue e dirette a promuovere, in nome del profitto, lo sradicamento di intere popolazioni costrette all'emarginazione, ad una vita coatta ed alla schiavitù; ossia la società moderna, liberale, artefice del consumismo (e dello sfruttamento) di massa.

La Com. Politica di Avanguardia, inoltre, pone la propria incondizionata solidarietà al camerata Massimiliano De Simone, represso ed incarcerato in Roma insieme ad altri militanti pressoché su pressioni e mandato di strutture extranazionali che solitamente indirizzano la vita politica ed extrapolitica italiana.

 

 
Nessun evento
eurasiaG.jpg
CPA_wb_210x188 (6K) Comunità Politica di Avanguardia
CelticaCPA