--> -->
Art.21 della Costituzione italiana: "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione."
CPA
Home La Comunità comunicati La resa dei conti
La resa dei conti
Giovedì 15 Settembre 2011

La manovra economico-finanziaria voluta dal governo reazionario del centro-destra avalla interamente i dettami del mercato globale e degli speculatori a danno degli italiani.

Chi soffre, chi non ha, chi ha la quotidianeità precarizzata, chi sopravvive, continua a ricever solo bastonate da una classe politica incapace, indegna, mendace e soprattutto inidonea a dare le giuste risposte ad una nazione di sessanta milioni di persone. La nuova manovra del governo filoliberista, oltre a non offrire niente di nuovo e di meglio per gli italiani, se non tagli e nuove tasse, supporta interamente il dominio dell'ipercapitalismo e dell'astrazione della economia virtuale, mortificando letalmente qualsiasi rivolo di socialità e di solidarietà esistenti pur marginalmente.

LìItalia è in bancarotta!

L'Italia è sempre più terra di conquista  per speculatori e sfruttatori! L'Italia non ha assolutamente alcun assetto di Stato sovrano - non lo ha mai avuto in politica estera, schiava come è degli Usa e della Nato - ; la propria nomenklatura al potere è unicamente una accozzaglia stereotipata tesa a stritolare le masse con l'obiettivo di mantenere  interamente soddisfatti i canoni dell'economia liberalcapitalistica oltre custodire gelosamente gli interesse di casta ben saldati nelle stanze e nelle anticamere del potere politico-istituzionale. Basta con l'ipocrisia al potere! Basta ad un sistema politico senza autentica opposizione.

L'unica strada percorribile per la salvezza è la ribellione al potere dei mercati, del capitale e dello sfruttamento!

 

 
Nessun evento
eurasiaG.jpg
CPA_wb_210x188 (6K) Comunità Politica di Avanguardia
CelticaCPA